I tempi della burocrazia regionale e la pazienza dei bosani

A cadenza quinquennale (più o meno) rispunta nella discussione dei salotti bosani la questione della diga di Monte Crispu. Per capire lo stato dell’arte serve un piccolo ripasso e un report puntuale di quello che negli ultimi cinque anni si è fatto:

  • Le opere di collaudo, a distanza di oltre 30 anni dalla realizzazione della diga, non sono stati ancora avviati per la necessità di interventi tesi al miglioramento delle condizioni di sicurezza idraulica, e per la necessità di interventi sulla camera di manovra e nei cunicoli della diga per la presenza di abbondanti infiltrazioni d’acqua.
  • Dal 2015 ad oggi sono stati stanziati circa 11 milioni di euro a valere sul mutuo infrastrutture (510.000 € ) per opere di progettazione e collaudo, sui fondi FSC 2014-2020 ( 386.657,00 €) per interventi di mesa in sicurezza, e per € 9.200.000,00 a valere sul Piano Nazionale Dighe, accordo luglio 2018 MIT/ENAS/RAS, per interventi di sicurezza idraulica. Il soggetto attuatore di queste opere è ENAS, alcune sono in fase di attuazione, altre in fase di stipula di delega amministrativa, altre ancora in fase definitiva-esecutiva.

Si è sempre parlato di collaudo della diga e mai era stato affrontato realmente il problema, ora le risorse esistono e sono concrete.

Mi sono impegnato a far emergere, presso l’assessorato competente, il problema della nostra diga e del suo collaudo che è l’opera più importante per mitigare il rischio idrogeologico su Bosa e il suo territorio.

In assenza degli interventi volti ad eliminare le richiamate criticità no può essere consentito l’avvio degli invasi sperimentali e garantire la completa fruibilità dell’opera a salvaguardia dei territori a valle ed in particolare della città di Bosa.

Ora serve che le opere vengano iniziate e serve una forte azione di sollecito perché i tempi lunghi della burocrazia regionale non superino quelli della pazienza dei bosani.

Augusto Cherchi

Be the first to comment on "I tempi della burocrazia regionale e la pazienza dei bosani"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*